Carl Gustav Jung
Septem sermones ad mortuos

 12,00

 

Sottotitolo: Scritti da Basilide ad Alessandria

Traduzione, introduzione e commento di Mauro Comba

(dall’introduzione): Leggendo i Septem Sermones ad Mortuos di Carl
Gustav Jung ci si accorge che ci sono delle consonanze con gli studi
junghiani riguardanti l’alchimia, e il linguaggio e lo stile dello scritto
possiedono un’aura enigmatica, tipica degli gnostici […]. I Sermones
comunicano un’impressione dei pensieri che attanagliavano Jung negli
anni 1913-1917 e producono anticipazioni metaforiche di pensieri che
assunsero peso successivamente nell’opera di Jung, soprattutto per ciò
che riguarda la natura antitetica dello spirito, della vita e delle asserzioni
psicologiche.

ISBN

9788870490466

Pagine

pp. 98

Anno di pubblicazione

1989

Rilegatura

Brossura, cucito filo refe

Formato

15×21 cm